Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 173 del 19/06/2002

Deliberazione n. 173 del 19/06/2002 legge 109/94 Articoli 25 - Codici 25.3
L'art. 129 del D.P.R. 21 dicembre 1999 n. 554 e s.m., laddove prevede che dopo l'approvazione del contratto, o, qualora vi siano ragioni d'urgenza, subito dopo l'aggiudicazione definitiva, il responsabile del procedimento autorizza il direttore dei lavori alla consegna dei lavori, va inteso nel senso che occorre un'urgenza qualificata e non generica, tale da far ritenere che un rinvio comprometterebbe irrimediabilmente il raggiungimento degli obiettivi.Nei casi di cui all'art. 129 del D.P.R. 21 dicembre 1999 n. 554 e s.m. l'amministrazione dovrà provvedere ad inoltrare al Prefetto la richiesta di informazioni per i lavori superiori alla soglia fissata; per i lavori di importo inferiore a detta soglia dovrà acquisirsi il certificato della Camera di Commercio integrato della dicitura antimafia. Ove successivamente venga accertata la presenza delle cause anzidette, l'amministrazione sarà tenuta a recedere dal contratto e a disporre il pagamento delle opere eseguite ed il rimborso delle spese sostenute per l'esecuzione delle restanti opere, nel limite delle utilità conseguite, ai sensi dell'art. 11, co. 2, del D.P.R. 252/1998.Nei casi di cui all'art. 129 del D.P.R. 21 dicembre 1999 n. 554 e s.m., la stipula del contratto e la relativa approvazione devono avvenire nei termini ivi indicati, ferma restando la facoltà dell'appaltatore di recedere dal contratto se lo stesso non è approvato nel termine stabilito dall'art. 109 del regolamento stesso.