Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 39 del 26/02/2003

Deliberazione n. 39 del 26/02/2003 legge 109/94 Articoli 25, 27 - Codici 25.3.2, 27.1
Non è conforme alle disposizioni dell’art. 133 comma 4 del D.P.R. 21 dicembre 1999 n. 554 un verbale di sospensione dei lavori nel quale non vengano indicati lo stato di avanzamento dei lavori, le opere la cui esecuzione rimane interrotta, la consistenza della forza lavoro e dei mezzi d’opera esistenti in cantiere al momento della sospensione.
Deliberazione n. 39 del 26/02/2003 legge 109/94 Articoli 25 - Codici 25.3.2
Al fine di evitare possibili danni all’appaltatore derivanti da una prolungata sospensione dei lavori, connessa ad un iter approvativo più complesso, nei casi in cui non ci sia la necessità di ulteriore spesa rispetto a quella prevista nel quadro economico del progetto approvato, a norma dell’art. 134 commi 9 e 10 del regolamento generale, è il responsabile del procedimento che deve procedere all’approvazioni della perizia di variante, e non l’organo decisionale della stazione appaltante né l’organo che ha approvato il progetto.
Deliberazione n. 39 del 26/02/2003 legge 109/94 Articoli 25 - Codici 25.2
Le variazioni apportate al progetto originario, pur non comportando mutamenti sostanziali alla natura delle opere da realizzare e finalizzate anche al miglioramento della funzionalità delle opere, non sono riconducibili ad alcuna delle ipotesi previste dall’art. 25 della legge 11 febbraio 1994 n. 109 e s.m., che legittimano l’adozione di una variante in corso d’opera.