Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 207 del 30/07/2003

Deliberazione n. 207 del 30/07/2003 legge 109/94 Articoli 19 - Codici 19.4
Il rapporto concessorio va esaminato nella sua concreta e complessa configurazione, distinguendo la convenzione quadro che regola a monte ed in via generica i rapporti tra concedente e concessionario, dai successivi ed eventuali contratti specificativi ed applicativi di quanto previsto nella convenzione stessa. Qualora la convenzione contratto sia completa ed esaustiva in ogni sua parte, non si rende necessaria la stipula di contratti applicativi. Se al contrario si tratti di una convenzione quadro che non regoli in modo esaustivo i rapporti tra concedente e concessionario sono necessari nuovi atti che disciplinino l’effettiva esecuzione dei lavori.
Deliberazione n. 207 del 30/07/2003 legge 109/94 Articoli 26 - Codici 25.1
Il complesso delle regole sull'autotutela ha portata generale ed è espressione tipica del potere amministrativo, direttamente connesso ai criteri costituzionali di imparzialità e buon andamento della funzione pubblica. Nel caso di contratto già stipulato, stante l’esistenza in capo all'appaltatore di un diritto soggettivo derivante dalla stipula del contratto, la revoca e lo scioglimento dello stesso contratto in sede di autotutela da parte dell'amministrazione, dipendono dalla esatta individuazione e valutazione di interessi pubblici attuali, distinti dal mero interesse al ripristino della situazione di mera legittimità. Fra gli elementi che devono formare oggetto della valutazione da parte della stazione appaltante vi è quello che attiene all'economicità dell'azione amministrativa che potrebbe venir meno nel caso si disponesse una revoca quando i lavori sono in una fase di esecuzione avanzata tale da far ritenere non conveniente sotto detto profilo lo scioglimento del contratto.