Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 58 del 06/03/2003

Deliberazione n. 58 del 06/03/2003 legge 109/94 Articoli 25 - Codici 25.2
Valutare l’importo in aumento previsto per ammettere le varianti di cui all’art. 25, comma 3, della legge 11 febbraio 1994, n. 109 e s.m. in relazione all’importo dei lavori posti a base d’asta non è conforme alla disposizione, dettata dal medesimo articolo, secondo cui “l’importo in aumento relativo a tali varianti non può superare il 5 per cento dell’importo originario del contratto”.
Deliberazione n. 58 del 06/03/2003 legge 109/94 Articoli 17, 27, 7 - Codici 17.1, 27.1, 7.1
La Stazione appaltante che intenda avvalersi della possibilità, eccezionalmente prevista dall’art. 7, comma 4, del D.P.R. 21 dicembre 1999, n. 554 e s.m., di affidare al Responsabile del Procedimento anche le funzioni di progettista o di direttore dei lavori, non può discostarsi, nell’affidare gli incarichi di cui trattasi, dall’adozione del criterio dell’importo posto a base d’asta ed adottare il diverso criterio dell’importo di aggiudicazione della gara, atteso che la citata disposizione regolamentare si riferisce all’attività che svolge il Responsabile del Procedimento “nel processo realizzativo dell’intervento”.