Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 273 del 22/10/2003

Deliberazione n. 273 del 22/10/2003 legge 109/94 Articoli 1, 8 - Codici 1.1, 8.3
L’art. 3, comma 6, del D.P.R. 25 gennaio 2000, n. 34, secondo il quale “per gli appalti di importo a base di gara superiore a lire 40.000.000.000 (euro 20.658.276), l’impresa, oltre alla qualificazione conseguita nella classifica VIII, deve aver realizzato, nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando, una cifra d’affari, ottenuta con lavori svolti mediante attività diretta e indiretta, non inferiore a tre volte l’importo a base di gara”, non contrasta con la direttiva 93/37/CEE, atteso che le disposizioni comunitarie obbligano lo Stato membro, in sede di recepimento, soltanto a rispettare i “contenuti minimi” previsti dalla direttiva, così da non compromettere la libertà di concorrenza.