Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 312 del 10/12/2003

Deliberazione n. 312 del 10/12/2003 legge 109/94 Articoli 17 - Codici 17.3.5
L’affidamento di un incarico di progettazione a professionisti esterni all’amministrazione carente di motivazione in merito all’esigenza di ricorrere a detti soggetti esterni, non è conforme all’art. 17, comma 4, della legge 11 febbraio 1994, n. 109 e s.m., che espressamente prevede l’obbligo di accertare e certificare i casi e le circostanze in presenza delle quali tale affidamento esterno si renda necessario, individuando nel responsabile del procedimento il soggetto tenuto al suddetto adempimento. Non sono conformi all’art. 17, comma 12, della legge 11 febbraio 1994, n. 109 e s.m. e all’art. 62 del D.P.R. 21 dicembre 1999, n. 554 e s.m. gli affidamenti di incarichi professionali di importo stimato inferiore a 40.000 euro carenti sotto il profilo della motivazione della scelta effettuata e della pubblicità data all’esigenza di acquisire la prestazione professionale. La stazione appaltante, infatti, deve sempre dare conto delle ragioni della preferenza accordata al professionista prescelto in relazione agli indici di esperienza e specifica capacità professionale desunti dal curriculum professionale; mentre la pubblicità deve essere “funzionale”, nel senso che il mezzo prescelto per pubblicizzare l’avviso deve essere idoneo allo scopo di raggiungere la più ampia sfera relativa di potenziali professionisti interessati all’affidamento, in relazione all’entità e all’importanza dell’incarico.