Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 15 del 28/01/2004

Deliberazione n. 15 del 28/01/2004 legge 109/94 Articoli 1, 19 - Codici 1.1, 19.4
Nelle concessioni di lavori pubblici disciplinate dall’art. 19, comma 2, della legge 11 febbraio 1994, n. 109 e s.m., la progettazione definitiva rientra tra le prestazioni oggetto del contratto e, pertanto, si colloca in una fase temporale successiva a quella dell’aggiudicazione ed è a carico del solo concorrente che in esito alla gara risulta essere l’effettivo ed unico aggiudicatario. Conseguentemente, l’inserimento nel bando di gara di una clausola che obbliga tutti i partecipanti a redigere e a presentare in sede di offerta la progettazione definitiva, nell’accezione di cui all’art. 16, comma 4, della legge 11 febbraio 1994, n, 109 e s.m., oltre a non essere conforme all’attuale quadro normativo, reca in sé il concreto rischio di un’indebita restrizione del principio di libera concorrenza, che mira a garantire la massima partecipazione possibile da parte di tutti gli operatori qualificati presenti sul mercato, in quanto pone a carico dei soggetti interessati alla gara un onere supplementare - anche di ordine economico - e può costituire causa aggiuntiva di esclusione dalla procedura di aggiudicazione.