Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 70 del 22/06/2005

Deliberazione n. 70 del 22/06/2005 legge 109/94 Articoli 18 - Codici 18.1, 18.2
L’art. 18, comma 1, della legge 11 febbraio 1994, n. 109 e s.m. stabilisce che una somma non superiore all’1,5% (ora 2% - modifica prevista dall’art. 3 della legge n. 350/2003 -) dell’importo dei lavori posto a base di gara sia ripartita, con modalità e criteri previsti in sede di contrattazione decentrata ed assunti in un regolamento adottato dall’amministrazione, tra il Responsabile Unico del Procedimento e gli incaricati della redazione del progetto, del piano di sicurezza, della direzione dei lavori, del collaudo, nonché tra i loro collaboratori. Secondo la predetta norma, inoltre, le quote parti della stessa somma, corrispondenti a prestazioni che non sono svolte da dipendenti dell’amministrazione, in quanto affidate a personale esterno, costituiscono economie.Per quanto sopra, in ossequio al dettato normativo, è da ritenersi illegittimo il comportamento della stazione appaltante che ha proceduto al pagamento dell’incentivo in mancanza di un regolamento ad hoc e che ha disposto l’erogazione dell’intera quota dell’incentivo al Responsabile Unico del Procedimento, nonostante la quasi totalità delle prestazioni professionali (progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, direzione lavori, contabilità e collaudo dei lavori) sia stata svolta da tecnici esterni.