Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 78 del 24/10/2006

Deliberazione n. 78 del 24/10/2006 d.lgs 163/06 Articoli 2, 90 - Codici 2.1, 90.1
Quando in fase di progettazione vi sono state carenze, riguardanti il godimento delle opere da realizzare da parte delle persone diversamente abili, che hanno comportato la conseguente necessità di provvedere in corso d’opera alle opportune modifiche per rientrare nei limiti della speciale normativa applicabile (D.P.R. n. 503/96 e D.M. 14 giugno 1989, n. 236), è da ritenersi che un siffatto operato della Stazione appaltante non abbia garantito la qualità della progettazione delle opere richiesta dalla normativa di settore e non può escludersi che da ciò discenda un ipotetico aggravio per il pubblico erario. Tale violazione risulta, tuttavia, attenuata in presenza di indicazioni “imposte” con il proprio parere dalla Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio.