Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 87 del 28/11/2006 - rif. PREC5/06

Deliberazione n. 87 del 28/11/2006 - rif. PREC5/06 d.lgs 163/06 Articoli 40 - Codici 40.3
Quello che in primo luogo le SOA devono verificare, nel contesto della disciplina delineata dall'art. 15, comma 9, del d.P.R. n. 34/2000, è che la fattispecie che ne dovrebbe costituire, nel caso concreto, il presupposto applicativo - e, cioè "la fusione o altra operazione che comporti il trasferimento di azienda o di un suo ramo" - abbia realmente le caratteristiche essenziali perché si possa correttamente parlare di cessione di azienda o di un suo ramo e non si risolva, al contrario, in un trasferimento di singoli elementi, materiali ed immateriali, considerati non quale "complesso di beni organizzati per l'esercizio dell'impresa". Occorre considerare che, affinché si abbia trasferimento di un ramo di azienda, il contratto deve essere redatto in modo tale che da esso risulti senza incertezze che i contraenti abbiano effettivamente proceduto ad un trasferimento di azienda o di un ramo di essa, circostanza che sussiste se il cedente ha trasferito in toto tutta la propria organizzazione o una sotto-organizzazione e non singole sue parti e se, per effetto di tale trasferimento, ne sia rimasto privo.