Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 90 del 28/11/2006 - rif. PREC12/06

Deliberazione n. 90 del 28/11/2006 - rif. PREC12/06 d.lgs 163/06 Articoli 64, 73, 77 - Codici 64.1, 73.1, 77.1
La specificazione dell'ora e del luogo di ricezione delle offerte, contenuta nel bando di gara, oltre a rispondere ad esigenze di certezza, costituisce esplicazione di un potere organizzativo eminentemente discrezionale della P.A. appaltante, che deve assicurare pari opportunità per tutti i potenziali partecipanti. Le comunicazioni date alla generalità degli utenti, tramite il sito internet del Comune stesso, su aspetti dell'organizzazione e dell'attività degli uffici, come l'indicazione degli stessi e degli orari di apertura al pubblico, influiscono, per tale aspetto, anche nei confronti dei soggetti interessati a partecipare alla procedura concorsuale che hanno fatto legittimo affidamento su detti orari. Qualora l'Amministrazione disattenda le regole che si è data essa va ad incidere su situazioni giuridiche tutelate dei partecipanti alla gara in violazione delle regole dell'imparzialità e del buon andamento.