Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 45 del 20/02/2007 - rif. PREC33/07

Deliberazione n. 45 del 20/02/2007 - rif. PREC33/07 d.lgs 163/06 Articoli 40, 75 - Codici 40.3, 75.1
E’ da confermare l’orientamento già espresso dall’Autorità in base al quale il calcolo del 2 per cento relativo alla cauzione provvisoria deve essere effettuato sull’importo complessivo dei lavori posto a base d’appalto, comprensivo degli oneri di sicurezza. La separazione formale dei costi della sicurezza serve solo a evidenziare detta voce, sulla quale l’appaltatore non può effettuare alcun ribasso, a garanzia e tutela dei lavoratori. L’impresa in possesso del certificato di qualità che intende avvalersi del beneficio della riduzione della cauzione deve manifestare tale intenzione con una dichiarazione di volontà espressa e in equivoca. Con determinazione n. 11/2003 l’Autorità ha chiarito che la certificazione di qualità si intende riferita agli aspetti gestionali dell’impresa nel suo complesso ed è utilizzabile ai fini della qualificazione delle imprese di costruzione.