Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 54 del 22/02/2007 - rif. PREC31/07

Deliberazione n. 54 del 22/02/2007 - rif. PREC31/07 d.lgs 163/06 Articoli 64 - Codici 64.1
Le disposizioni dei bandi di gara devono ritenersi integrate con le norme di legge aventi valore imperativo, senza necessità di uno specifico rinvio, in virtù del principio di eterointegrazione, con la conseguenza, pena l’esclusione, che gli offerenti sono obbligati ad adempiere a tutte le prescrizioni previste dalla norma.
Deliberazione n. 54 del 22/02/2007 - rif. PREC31/07 d.lgs 163/06 Articoli 73 - Codici 73.1
E’ ammessa l’integrazione documentale esclusivamente nel caso in cui la dichiarazione richiesta dalla norma sia stata in qualche forma presentata e necessiti di chiarimenti.
Deliberazione n. 54 del 22/02/2007 - rif. PREC31/07 d.lgs 163/06 Articoli 75 - Codici 75.1
Non è conforme alla disposizione di cui all’art. 75 una polizza fideiussoria che contiene solo un generico rinvio al citato art. 75 e non un espresso rinvio alla rinuncia all’eccezione di cui all’art. 1957, comma 2 codice civile, così come prescritto dalla norma.
Deliberazione n. 54 del 22/02/2007 - rif. PREC31/07 d.lgs 163/06 Articoli 37 - Codici 37.1
Con determinazione n. 25/2001 l’Autorità ha chiarito che l’art. 95, comma 2 del D.P.R. 554/99 laddove prevede che “l’impresa mandataria in ogni caso possiede requisiti in misura maggioritaria” deve essere inteso con riferimento ai requisiti minimi richiesti per la partecipazione allo specifico appalto in relazione alla classifica posseduta, e non in assoluto”. Ciò significa che se la somma delle classifiche possedute dalle imprese copre l’importo dei lavori della categoria prevalente, il raggruppamento è qualificato, ma è altresì necessario che la mandataria, sulla base della classifica posseduta nella categoria richiesta, rispetto all’importo dell’appalto, copra una percentuale di lavori pari almeno al 40% e le mandanti almeno pari al 10%.