Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 62 del 27/02/2007 - rif. PREC42/07

Deliberazione n. 62 del 27/02/2007 - rif. PREC42/07 d.lgs 163/06 Articoli 41 - Codici 41.2
La richiesta di un fatturato, nel triennio antecedente il bando, pari ad un importo superiore al doppio del valore dell’appalto, si deve ritenere come non proporzionato e restrittivo della concorrenza.
Deliberazione n. 62 del 27/02/2007 - rif. PREC42/07 d.lgs 163/06 Articoli 38 - Codici 38.1.2
La richiesta dichiarazione di non essere incorsi, in precedenti contratti con la medesima stazione appaltante, alla comminatoria di penali di importo superiore ad un valore prestabilito, non costituisce automatica causa di esclusione, in quanto occorre, ai sensi dell’articolo 38, comma 1, lettera f) del d. Lgs. n. 163 12 aprile 2006, una motivata valutazione della stazione appaltante in ordine all’aver commesso grave negligenza o malafede nell’esecuzione delle prestazioni affidate dalla medesima stazione appaltante. Infatti, la “grave negligenza” deve essere valutata e motivata dalla stazione appaltante, tenendo conto che per la configurazione dell’ipotesi in esame, non basta che i lavori non siano stati eseguiti a regola d’arte ovvero in maniera non rispondente alle esigenze del committente, occorrendo, invece, una violazione del dovere di diligenza nell’adempimento, qualificata da un atteggiamento psicologico doloso o comunque gravemente colposo dell’appaltatore.