Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 52 del 22/02/2007 - rif. PREC23/07

Deliberazione n. 52 del 22/02/2007 - rif. PREC23/07 d.lgs 163/06 Articoli 64 - Codici 64.1
Secondo giurisprudenza consolidata, la portata vincolante delle prescrizioni del regolamento di gara esige che alle stesse sia data puntuale esecuzione, senza che in capo all’organo amministrativo residui alcun margine di discrezionalità in ordine al rispetto della disciplina del procedimento. Quindi, qualora il bando commini espressamente l’esclusione dalla gara in conseguenza di determinate prescrizioni, l’Amministrazione è tenuta a dare precisa e incondizionata esecuzione a dette prescrizioni, restando precluso all’interprete ogni valutazione circa la rilevanza dell’inadempimento, la sua incidenza sulla regolarità della procedura selettiva e la congruità della sanzione contemplata nella lex specialis, alla cui osservanza la stessa Amministrazione si è auto vincolata al momento del bando.
Deliberazione n. 52 del 22/02/2007 - rif. PREC23/07 d.lgs 163/06 Articoli 40, 73 - Codici 40.1, 73.1
La certificazione di qualità è ritenuta dalla giurisprudenza un certificato di conformità CE e pertanto va fatto rientrare nella categoria dei documenti esclusi dalla autocertificazione. Inoltre, nel caso di atto rilasciato da soggetti privati, quali gli organismi di certificazione, l’interessato non ha la facoltà di avvalersi delle modalità alternative alla autenticazione di copie prevista dagli articoli 19 e 47 del D.P.R. 445/2000.