Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 75 del 06/03/2007 - rif. PREC53/07

Deliberazione n. 75 del 06/03/2007 - rif. PREC53/07 d.lgs 163/06 Articoli 37, 40 - Codici 37.1.1, 40.3
Ai sensi dell’articolo 3, comma 2, del d.P.R. 34/2000, nel caso di associazione temporanea orizzontale, le mandanti possono incrementare di un quinto la loro classifica soltanto se essa è almeno pari al 20% dell’importo complessivo dell’appalto, mentre la partecipazione all’associazione può avvenire anche se la classifica è pari al 10 per cento. Ciò in quanto appare incontestabile che il dato contenuto nel regolamento di qualificazione subordina il beneficio dell’incremento al possesso del 20 per cento dell’importo dell’appalto, fattispecie che ovviamente non si verifica allorché la mandante partecipi all’ATI in misura inferiore al 20 per cento. In tal senso allora assume pertanto rilevanza essenziale la verifica da parte della stazione appaltante della suddivisione delle quote di lavorazioni all’interno del raggruppamento, in quanto le imprese che partecipano alle pubbliche gare di appalto in associazione temporanea hanno l'onere, a pena di esclusione, di specificare le rispettive quote di partecipazione, al fine di rendere possibile la puntuale verifica, da parte della stazione appaltante, del possesso dei requisiti di qualificazione richiesti.