Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 101 del 29/03/2007 - rif. PREC87/07

Deliberazione n. 101 del 29/03/2007 - rif. PREC87/07 d.lgs 163/06 Articoli 37, 75 - Codici 37.1.2, 75.1
In caso di associazione temporanea di imprese di tipo verticale, se solo alcune imprese sono in possesso della certificazione di qualità, le medesime possono godere del beneficio della riduzione sulla garanzia provvisoria per la quota parte ad esse riferibile.
Deliberazione n. 101 del 29/03/2007 - rif. PREC87/07 d.lgs 163/06 Articoli 73 - Codici 73.1
L'allegazione alla domanda di partecipazione alla gara di un documento di identità scaduto rappresenta un’irregolarità che non costituisce falsità e può essere agevolmente sanata con la produzione di altro documento ovvero con una versione aggiornata di quello scaduto (Cons. St. 7339/2004).
Deliberazione n. 101 del 29/03/2007 - rif. PREC87/07 d.lgs 163/06 Articoli 38 - Codici 38.1.1
Con riferimento all’art. 38, comma 1, lett. c), del D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163, costituisce onere per l’impresa, che nel triennio antecedente ha visto un avvicendamento nelle cariche sociali ivi indicate, prestare la dovuta diligenza nel rappresentare detta circostanza alla stazione appaltante e fornire, in sede di gara, la prescritta dichiarazione resa anche dai soggetti cessati ovvero integrare la dichiarazione sostitutiva rilasciata dal legale rappresentante nel caso in cui detti soggetti siano divenuti irreperibili per l’impresa. In ordine a quest’ultima evenienza, infatti, il legale rappresentante può rilasciare, "per quanto a propria conoscenza", specifica dichiarazione in ordine alla non sussistenza di sentenze definitive di condanna nei riguardi dei soggetti cessati. La stazione appaltante che viene a conoscenza del fatto che alcuni concorrenti alla gara hanno avuto un avvicendamento nelle cariche di direttori tecnici nel triennio antecedente la pubblicazione del bando di gara, deve effettuare le necessarie verifiche al riguardo e procedere all’esclusione dalla gara di quelle imprese che hanno omesso di presentare la prescritta dichiarazione di inesistenza di cause di esclusione in relazione ai direttori tecnici cessati dalla carica.