Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 85 del 29/03/2007 - rif. PREC54/07

Deliberazione n. 85 del 29/03/2007 - rif. PREC54/07 d.lgs 163/06 Articoli 73 - Codici 73.1
L’orientamento della giurisprudenza prevalente è che la produzione della fotocopia del documento di identità del dichiarante va considerata elemento costitutivo dell’autocertificazione, essendo requisito formale “ad substantiam” e che pertanto la sua mancanza non è regolarizzabile. E’ da ritenere pertanto che del documento di identità devono essere prodotte tante copie quante le autocertificazioni ed autenticazioni di cui doveva garantire la provenienza.
Deliberazione n. 85 del 29/03/2007 - rif. PREC54/07 d.lgs 163/06 Articoli 40 - Codici 40.1
La determinazione n. 21/2001 specifica che la data di scadenza della certificazione di qualità risulta: o dalla indicazione esplicita della data di scadenza, o con la dizione “la validità del presente certificato è subordinata a sorveglianza periodica (sei mesi o un anno) e al riesame completo con periodicità triennale”. In tal caso la scadenza è implicitamente stabilita in tre anni, decorrenti dalla data di emissione. Un certificato di qualità scaduto è da considerarsi tamquam non esset e pertanto non è consentito all’amministrazione richiedere una integrazione documentale.