Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 112 del 17/04/2007 - rif. PREC84/07

Deliberazione n. 112 del 17/04/2007 - rif. PREC84/07 d.lgs 163/06 Articoli 11, 2 - Codici 11.2.1, 2.1
In caso di aggiudicazione provvisoria di un contratto, l'amministrazione in base al principio costituzionale di buon andamento e con l'obbligo di dare esplicita e puntuale contezza del potere esercitato, può riaprire la gara al fine di riammettere imprese illegittimamente escluse e, in generale, riesaminare gli atti adottati, se ciò risulta opportuno a seguito di circostanze sopravvenute o sulla base di un diverso apprezzamento della situazione preesistente (determinazione Autorità n. 17/2002). Infatti, l’adozione di provvedimenti in autotutela rappresenta un potere/dovere in capo alla stazione appaltante, da esplicarsi in qualunque momento nel corso di una procedura ad evidenza pubblica si manifestino vizi determinanti per l’individuazione del contraente, fermo restando tuttavia il rispetto degli elementi di principio (obbligo di motivazione, concrete ragioni di pubblico interesse, contraddittorio procedimentale, adeguata istruttoria) cui l’adozione di provvedimenti in autotutela per la rettifica di atti invalidi è subordinata.
Deliberazione n. 112 del 17/04/2007 - rif. PREC84/07 d.lgs 163/06 Articoli 48 - Codici 48.1
La verifica dei requisiti prevista dall’articolo 48, comma 1, del D. Lgs. 12 aprile 2006 n. 163, non è necessaria nelle gare relative a lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro, essendo sufficiente l’attestazione SOA. Infatti, il possesso di quest’ultima assolve ad ogni onere documentale circa la dimostrazione dell’esistenza dei requisiti di capacità tecnica e finanziaria ai fini dell’affidamento dei lavori pubblici, giusto quanto disposto dall’articolo 1, comma 3, del D.P.R. 25 gennaio 2000 n. 34.
Deliberazione n. 112 del 17/04/2007 - rif. PREC84/07 d.lgs 163/06 Articoli 75 - Codici 75.1
Ai sensi dell’articolo 75, comma 7, del D. Lgs. 12 aprile 2006, n. 163, l’impresa in possesso della certificazione di qualità che intende usufruire del beneficio della riduzione della cauzione provvisoria, deve manifestare con una dichiarazione di volontà di detto intendimento. A tal fine, inoltre, non è necessario allegare il certificato di qualità, atteso che il possesso di tale requisito risulta dall’attestato SOA.