Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 117 del 19/12/2006 - rif. PREC36/06

Deliberazione n. 117 del 19/12/2006 - rif. PREC36/06 d.lgs 163/06 Articoli 83 - Codici 83.1
Con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, quel che rileva nella valutazione non è unicamente il fattore economico, bensì una pluralità di elementi, di tipo qualitativo, variabili a seconda della tipologia dell’appalto: pertanto non può darsi rilievo, all’interno della complessiva offerta, unicamente al prezzo eccessivamente basso, bensì occorre giudicare la qualità particolarmente elevata o meno dell’offerta in relazione al prezzo proposto, sulla base dello scorporo dell’offerta effettuato in sede di aggiudicazione, applicando i parametri previsti dal bando di gara.
Deliberazione n. 117 del 19/12/2006 - rif. PREC36/06 d.lgs 163/06 Articoli 83, 86 - Codici 83.1, 86.1
In caso di utilizzo del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, il regolamento di cui al dPR 21 dicembre 1999, n. 554 (art. 91) lascia all’amministrazione la discrezionalità in ordine alla scelta dell’effettuazione della verifica di congruità dell’offerta, ma non in ordine alla procedura da attuarsi. In tal caso, dovrà essere espressamente previsto nel bando di gara un rinvio alla disciplina di cui all’articolo 64, comma 6 dello stesso regolamento. E in ogni caso, la valutazione dovrà essere effettuata esclusivamente sulla base del raffronto qualità/prezzo.