Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 222 del 11/07/2007 - rif. PREC279/07

Deliberazione n. 222 del 11/07/2007 - rif. PREC279/07 d.lgs 163/06 Articoli 1, 13, 153 - Codici 1.2, 13.1, 153.1
In un procedimento relativo a una finanza di progetto, il diniego di accesso alla documentazione progettuale presentata dal promotore, nonché i termini molto stretti per la presentazione di proposte alternative concretano elementi di squilibrio tra gli operatori del mercato, tali da assumere rilevanza essenziale sotto il profilo del rispetto della simmetria informativa nei confronti di eventuali soggetti privati interessati alla presentazione di proposte alternative a quella formulata dalla Società stessa. La società a capitale pubblico- privato, costituita al solo fine di predisporre la proposta di finanza di progetto, che può usufruire a questo fine di un arco temporale di non poco conto, del flusso di informazioni e conoscenze proprie degli enti territoriali che, al contempo, ne detengono il capitale azionario ed espletano funzioni di governo e gestione del territorio interessato dall’intervento di che trattasi, beneficia di un notevole vantaggio concorrenziale che deve essere compensato dalla più ampia trasparenza e dalla predisposizione di un congruo termine per la predisposizione dell’offerta nei confronti degli operatori privati.
Deliberazione n. 222 del 11/07/2007 - rif. PREC279/07 d.lgs 163/06 Articoli 1, 153 - Codici 1.2, 153.1
Anche nel caso in cui una società a capitale pubblico- privato non incorra nei divieti di legge, e in particolare nel divieto di attività extra moenia ex art. 13 della l. 248/2006, il quadro normativo vigente rende comunque evidente l’esistenza di una linea evolutiva dell’ordinamento, tale da contemplare la presenza della mano pubblica tra gli operatori di mercato solo nelle ipotesi in cui ciò risulti coerente con le finalità esponenziali degli enti pubblici territoriali e non contrasti con le regole della libera concorrenza, basata sulle parità delle opportunità tra gli operatori che agiscono sullo stesso mercato.