Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 12 del 02/04/2008

Deliberazione n. 12 del 02/04/2008 d.lgs 163/06 Articoli 141 - Codici 141.1
Non è conforme alle disposizioni del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 l’affidamento di un incarico di collaudo mediante procedura negoziata senza pubblicazione del bando, ai sensi dell’art. 57, comma 2, lett. c) del medesimo decreto legislativo, giustificato dalla stazione appaltante con l’esigenza di rispettare i termini fissati per la nomina dei collaudatori dall’art. 188 del D.P.R. 21 dicembre 1999 n. 554. Tale disposizione regolamentare infatti, contempla un termine acceleratorio, riferito direttamente all’attribuzione dell’incarico di collaudo e non all’esperimento della procedura selettiva ed inoltre, in quanto predefinito normativamente, quindi noto, non invocabile quale elemento costitutivo di una fattispecie che ingeneri l’urgenza del provvedere. Il richiamo all’art. 188 del D.P.R. n. 554/1999 è, dunque, inidoneo a consentire una deroga all’obbligo di esperire procedure ad evidenza pubblica per l’affidamento dell’incarico di collaudo. Ai fini dell’affidamento di un incarico di collaudo, sono da ritenere eccessivamente restrittivi i requisiti di partecipazione alla gara, laddove si richieda ai fini della dimostrazione della pregressa esperienza, lo specifico svolgimento di incarichi di collaudo, escludendo la possibilità di documentare un’analoga competenza ed esperienza professionale con generico riferimento ad attività di collaudo, progettazione o direzione dei lavori.
Deliberazione n. 12 del 02/04/2008 d.lgs 163/06 Articoli 90 - Codici 90.1.3
L’affidamento di incarichi professionali ad un dirigente pubblico non è conforme al D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 in quanto il dipendente pubblico a tempo pieno non può esercitare libera professione e quindi non può ritenersi soggetto annoverabile tra quelli contemplati dall’art. 90, comma 1, lett. d) del D.lgs. 12 aprile 2006 n. 163 (liberi professionisti singoli o associati).