Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 66 del 23/12/2008

Deliberazione n. 66 del 23/12/2008 d.lgs 163/06 Articoli 34, 37 - Codici 34.3, 37.1
Sul tema della qualificazione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi, si può considerare che, da una parte, ci sono tipologie di soggetti imprenditoriali che hanno soggettività giuridica in sé considerata e, quindi, tali da poter essere essi stessi in possesso dei requisiti di qualificazione, dall’altro esistono moduli organizzativi attraverso i quali più imprese si presentano collegate, coordinate, raggruppate tra loro senza che il raggruppamento assuma una soggettività giuridica propria e, pertanto, essere esso stesso in possesso dei requisiti di qualificazione (cfr. determinazione 11/2004).
Deliberazione n. 66 del 23/12/2008 d.lgs 163/06 Articoli 36 - Codici 36.1
Nel caso di consorzi stabili, il vincolo in base al quale le imprese consorziate eseguono i lavori deriva dall’assegnazione fatta dal consorzio, assegnazione che non è un contratto di appalto e nemmeno un subappalto bensì un atto unilaterale ricettizio del consorzio medesimo. Pertanto, non vi è una duplicità di contratti di appalto (un appalto della stazione appaltante al consorzio ed un subappalto del consorzio alle imprese consorziate) ma un unico contratto che il consorzio stipula in nome proprio ma per conto delle imprese consorziate.