Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 308 del 06/12/2007

Deliberazione n. 308 del 06/12/2007 d.lgs 163/06 Articoli 153 - Codici 153.1
In relazione all'ambito oggettivo di applicabilità dell'istituto della finanza di progetto, il riferimento contenuto nell'art. 153 del d. lgs. 12 aprile 2006, n. 163 ai "lavori pubblici" ed ai "lavori di pubblica utilità", va interpretato come possibilità che oggetto del project sia non solo la realizzazione e gestione di opere pubbliche in senso stretto, ma anche di opere private destinate a soddisfare utilità pubbliche. Tra le predette opere di pubblica utilità possono includersi anche alcuni interventi di urbanizzazione secondaria -gli impianti sportivi, gli esercizi commerciali, le attrezzature culturali, etc. - quali lavori collegati all'opera principale. Il riferimento ai lavori collegati consente, dunque, di estendere il project anche ad opere destinate ad attività commerciali o di servizi, in quanto collegate all'opera principale. Tali opere, per la loro redditività, si prestano, peraltro, a rendere più appetibile il project financing ed a consentire il ricorso a tale istituto anche quando dalla realizzazione e gestione della sola opera pubblica non possano ricavarsi flussi di reddito sufficienti a ripagare l'investimento.
Deliberazione n. 308 del 06/12/2007 d.lgs 163/06 Articoli 153 - Codici 153.1
Se è vero che la proposta del promotore deve essere inserita negli atti programmatici ed essere conforme alle previsioni urbanistiche dell'ente, è anche vero che, riguardo ai primi, tali atti programmatici possono essere anche strumenti di programmazione formalmente approvati dall'Amministrazione, come la relazione provisionale e programmatica, e, riguardo ai secondi, è possibile ricorrere a procedure semplificate di adozione delle varianti al PRG in caso di opera non conforme alla previsioni urbanistiche.