Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 110 del 13/12/2006

Deliberazione n. 110 del 13/12/2006 d.lgs 163/06 Articoli 90 - Codici 90.1
Nel richiamare le fonti normative da cui discende l'ordinamento professionale che disciplina le competenze del geometra (R.D. 11 febbraio 1929 n. 274 -Legge 16 novembre 1939, n. 2229 Legge 2 marzo 1949 n. 144 - Legge 5 novembre 1971 n. 1086) appare opportuno evidenziare come, in base all'art. 16 R.D. 11.2.1929 n.274, la competenza dei geometri é limitata alla progettazione, direzione e vigilanza di modeste costruzioni civili, rurali e di edifici per uso d'industrie agricole nonché di piccole opere inerenti alle aziende agrarie come strade vicinali senza rilevanti opere d'arte. Pertanto, con specifico riferimento alle strade, la competenza del geometra è limitata alle prestazioni professionali inerenti viabilità rurale ed interpoderale, strade di lottizzazione, strade di cantiere; è inoltre competenza del geometra l'effettuazione di operazioni topografiche, fotogrammetriche ed operazioni catastali in generale. La suddetta normativa, non modificata dalla Legge 5.11.1971 n. 1086, che si limita a rinviare per gli ingegneri, architetti e geometri alla previgente ripartizione di competenza, implica che ai geometri non possa comunque essere affidata la progettazione e la direzione dei lavori di costruzioni civili quali strade comunali (opere pubbliche d'importanza). Occorre precisare che il geometra può partecipare, nelle attività che esulano dal suo campo professionale, alle operazioni tecniche di sua competenza, dietro esplicita dichiarazione del suo contributo, collaborando con figure tecniche di altre categorie professionali competenti ed incaricate del progetto.