Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 81 del 07/10/2009

Deliberazione n. 81 del 07/10/2009 d.lgs 163/06 Articoli 1, 16, 28 - Codici 1.1, 16.1, 28.4
La Società di Gestione del Risparmio di un fondo immobiliare costituito per la dismissione di immobili pubblici svolge svariate attività (anche, ad esempio, di asset management, property management, ecc.), poiché la gestione di portafogli immobiliari necessita di tutta una serie di attività specifiche connesse con la natura reale dei beni amministrati. Tali attività sono abbastanza eterogenee e solo in parte riconducibili ai servizi finanziari "esclusi" di cui all'art. 19, lett. d), del d. lgs. 12 aprile 2006, n. 163. Ciò, unito ad una necessaria interpretazione restrittiva delle norme suddette, conduce a ritenere che è opportuno condurre la procedura di selezione della SGR secondo le regole dell'evidenza pubblica (in primis con pubblicazione di un bando). L'autonomia patrimoniale del fondo immobiliare nei confronti dei soggetti pubblici conferitari e la sua natura privatistica, potrebbero condurre a ritenere, che la SGR non sia tenuta ad effettuare procedure ad evidenza pubblica. È, tuttavia, opportuno che le SGR conferiscano i servizi di progettazione e l'esecuzione delle opere a soggetti dotati di adeguata professionalità e qualificazione SOA, in virtù della natura intrinsecamente pubblica del fine che le opere da realizzare tendono a soddisfare.