Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 43 del 08/07/2010 - rif. 301/2010/VILA5

Deliberazione n. 43 del 08/07/2010 - rif. 301/2010/VILA5 d.lgs 163/06 Articoli 10, 130 - Codici 10.1, 130.1
Sia il responsabile del procedimento che il direttore dei lavori (cfr. Deliberazione Avcp n. 62 del 08/06/2005), figure preposte alla vigilanza, sono tenuti a verificare la natura del contratto posto in essere tra subappaltatore e sub affidatario, nonché la sussistenza dei presupposti di cui all’art. 141, comma 2, del d. P.R. 554/99.
Deliberazione n. 43 del 08/07/2010 - rif. 301/2010/VILA5 d.lgs 163/06 Articoli 118 - Codici 118.1
Devono essere soggetti al regime di autorizzazione tutti i subappalti di lavori, senza alcuna eccezione in ordine all’entità percentuale dell’importo o della manodopera, ove l’importo rileva solo in relazione all’abbreviazione dei tempi (di trenta giorni per gli importi più elevati; di quindici giorni per gli altri) connessi agli adempimenti di competenza della stazione appaltante. (cfr. Avcp determinazione n. 6 del 27.2.2003; delibera n. 35 del 3 settembre 2008; Cons. Stato, sez. V, 21.11.2007, n. 5906). Non è ammesso il subappalto a cascata (cfr. comma 9 dell’art. 118), il quale consente a un subappaltatore di subappaltare a sua volta, salvo nel caso di “subforniture” con posa in opera di impianti e strutture speciali, così come individuate e disciplinate a norma del regolamento.