Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 45 del 13/07/2010 - rif. VISF/GE/10/4018

Deliberazione n. 45 del 13/07/2010 - rif. VISF/GE/10/4018 d.lgs 163/06 Articoli 57 - Codici 57.1
In caso di procedura negoziata senza bando esperita a seguito di gara deserta, l’affidamento diretto del servizio con consultazione di un unico operatore non è in linea con l’art. 57 del D. Lgs. n. 163/2006, dovendosi consultare almeno tre operatori economici ai quali richiedere contemporaneamente la presentazione di una offerta.
Deliberazione n. 45 del 13/07/2010 - rif. VISF/GE/10/4018 d.lgs 163/06 Articoli 83 - Codici 83.1
In una procedura aperta per l’affidamento del servizio sostitutivo di mensa tramite buoni pasto, il requisito di valutazione dell’offerta tecnica “Clientela servita” (ogni società partecipante doveva indicare il numero dei clienti già serviti nella stessa Provincia della S.A. ed il punteggio massimo era da attribuire alla società con il maggior numero di clienti nella Provincia stessa) deve essere inteso come requisito soggettivo di partecipazione alla gara, anziché come elemento oggettivo cui attribuire punteggio in sede di valutazione delle offerte tecniche, nel rispetto dei principi di libera concorrenza, libera prestazione dei servizi, libertà di stabilimento e di parità di trattamento.