Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 83 del 16/12/2010 - rif. VISF/GE/10/47741.

Deliberazione n. 83 del 16/12/2010 - rif. VISF/GE/10/47741. d.lgs 163/06 Articoli 52 - Codici 52.1
La disciplina delle cooperative sociali, di cui alla legge n. 381/1991, prevede l’assegnazione di contratti in via diretta ovvero la stipula di convenzioni con tali cooperative solo in presenza di tre condizioni simultanee: a) appalto di importo inferiore alla soglia comunitaria; b) altri servizi, diversi da quelli socio-sanitari; c) appalto finalizzato all’inserimento di persone in condizioni di svantaggio sociale.
Deliberazione n. 83 del 16/12/2010 - rif. VISF/GE/10/47741. d.lgs 163/06 Articoli 20 - Codici 20.1
In caso di contratto “servizi di assistenza a persone disabili”, aggiudicato secondo la normativa previgente al D. Lgs. n. 163/2006, avente la natura di servizio “escluso” a carattere fortemente locale, l’affidamento diretto non è comunque consentito, poiché riservato a situazioni eccezionali, indicate dal D.Lgs.n°157/1995 prima e dal D. Lgs. n. 163/2006 poi, ed in particolare, nei casi di estrema urgenza per cause non imputabili all’amministrazione o in presenza di diritti esclusivi in virtù dei quali il prodotto/servizio richiesto può essere affidato ad un solo operatore economico.
Deliberazione n. 83 del 16/12/2010 - rif. VISF/GE/10/47741. d.lgs 163/06 Articoli 83 - Codici 83.1
L'apprezzamento del merito tecnico deducibile dalle esperienze pregresse è solo uno degli elementi valutabili nell’ambito del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa e pertanto non può assumere un rilievo eccessivo. I pesi relativi all’esperienza pregressa e alla professionalità devono essere individuati in conformità con il principio di proporzionalità stabilito dagli artt. 2 e 27 del codice dei contratti.