Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 14 del 09/02/2011 - rif. Fasc. 345-10

Deliberazione n. 14 del 09/02/2011 - rif. Fasc. 345-10 d.lgs 163/06 Articoli 118 - Codici 118.1
L’intervenuta modifica al comma 3 dell’art. 118 del Codice, introdotta in sede di secondo decreto correttivo, ha come obiettivo quello di introdurre una specifica sanzione gravante sull’appaltatore per violazione dell’obbligo di trasmissione delle fatture quietanzate del subappaltatore. Al fine di garantire l’esatta condotta dei lavori e per evitare abusi da parte dell’appaltatore, infatti, il comma 3 prevede che, nel caso in cui non vengano prodotte le fatture quietanzate di cui sopra, siano sospesi i pagamenti del SAL successivi. L’Autorità, con Determinazione n.25 del 20.12.2001, ha ritenuto non subappaltabili le lavorazioni riconducibili a categorie generali, ove di importo superiore al 15% dell’appalto. Consentire la subappaltabilità della categoria generale OG2, di importo quasi pari alla categoria prevalente OG11, determina un rilevante ricorso al subappalto che può influire negativamente sul regolare svolgimento dell’appalto.