Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 25 del 23/02/2011 - rif. Fascicolo 280/10

Deliberazione n. 25 del 23/02/2011 - rif. Fascicolo 280/10 d.lgs 163/06 Articoli 94 - Codici 94.1
Nella disciplina dei lavori pubblici introdotta dalla legge n. 109/1994 centrale è il principio per cui il progetto esecutivo posto a base di gara sia immediatamente realizzabile in conformità agli elaborati progettuali, che sia in possesso di tutte le approvazioni ed autorizzazioni di legge necessarie ad assicurarne l'immediata cantierabilità (art. 47, comma 2, lett. l) del D.P.R. 21 dicembre 1999, n. 554 e s.m.) e non necessiti di variazioni o adeguamenti, se non nei casi eccezionali ed imprevedibili per cui è ammesso il ricorso alla variante in corso d'opera. Pertanto, non è conforme alla disciplina di settore l'operato della stazione appaltante che abbia posto a base di gara un progetto non immediatamente realizzabile (nel senso indicato).
Deliberazione n. 25 del 23/02/2011 - rif. Fascicolo 280/10 d.lgs 163/06 Articoli 116 - Codici 116.1
La possibilità di utilizzare la graduatoria di gara, per assegnare il contratto ad una impresa diversa da quella aggiudicataria, risulta espressamente disciplinata in due soli casi e cioè dall'art. 30, co. 2 ter (mancata costituzione garanzie fideiussoria), e dall'art. 10 co. 1 ter, della legge n.109/1994. Tale ultima disposizione stabilisce, in particolare, che i soggetti aggiudicatori possono prevedere nel bando la facoltà in caso di fallimento o di risoluzione del contratto per grave inadempimento dell'originario appaltatore, di interpellare il secondo classificato al fine di stipulare un nuovo contratto per il completamento dei lavori alle medesime condizioni economiche già proposte in sede di offerta; in caso di fallimento del secondo classificato, è possibile interpellare il terzo classificato e il nuovo contratto è stipulato alle condizioni economiche offerte dal secondo classificato. Pertanto, non appare conforme a tali disposizioni normative, l'affidamento di un appalto alla quarta impresa utilmente collocata in graduatoria.