Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 30 del 09/03/2011 - rif. VISF/GE/10/56022

Deliberazione n. 30 del 09/03/2011 - rif. VISF/GE/10/56022 d.lgs 163/06 Articoli 56 - Codici 56.1
Perché l’Amministrazione possa procedere all’affidamento di un appalto tramite procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando nell’ipotesi di cui all’art. 57, comma 2 lett. c) del Codice dei contratti pubblici occorre che l’urgenza richiamata dalla norma non sia addebitabile in alcun modo all’Amministrazione per carenza di adeguata organizzazione o programmazione ovvero per sua inerzia o responsabilità. L’urgenza non può essere considerata non addebitabile quando la stazione appaltante ha acconsentito, un anno prima dell’indizione della procedura negoziata, alla sostituzione della società mandataria, fallita, del RTI già affidatario del medesimo appalto, e già al momento inadempiente, invece di procedere, per contro, ad un affidamento ex novo mediante gara, cristallizzando lo stallo in cui il progetto versava da tempo.