Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 44 del 20/04/2011 - rif. Fasc. n. 1350/2010

Deliberazione n. 44 del 20/04/2011 - rif. Fasc. n. 1350/2010 d.lgs 163/06 Articoli 153 - Codici 153.1
L’art. 153, comma 19, D.Lgs. 163/06, prevede la possibilità per i soggetti privati di presentare all'amministrazione in qualsiasi momento, anche al di fuori della fase di programmazione, proposte consistenti in uno studio di fattibilità per la realizzazione e la gestione di opere in concessione. Pertanto laddove l'amministrazione, procedendo obbligatoriamente alla valutazione nel termine di sei mesi dal ricevimento della proposta, reputi l'opera di interesse pubblico, la inserisce nel programma ed avvia la procedura di gara secondo le modalità di cui al medesimo articolo; preferibilmente ex comma 15 (cfr. Determina AVCP n. 1/09). A tal fine giova evidenziare che quest’ultimo inciso serve espressamente ad individuare il promotore a valle di una procedura ad evidenza pubblica, mediante la pubblicazione di un avviso, e solo all’esito comparativo delle proposte eventualmente pervenute individuare quella di pubblico interesse. Inoltre, va evidenziato che il recepimento dello studio di fattibilità da parte del comune non determina a favore del proponente alcun diritto a compensi ovvero all’affidamento della realizzazione o gestione dell’opera.