Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 95 del 26/10/2011 - rif. Fascicolo: 1703/2010

Deliberazione n. 95 del 26/10/2011 - rif. Fascicolo: 1703/2010 d.lgs 163/06 Articoli 2 - Codici 2.1
In relazione a criticità sostanziali che potrebbero emergere con l’affidamento ad imprese non qualificate per l’intero importo, un’eccezione emerge con attenzione alla natura stessa di “contratto aperto”. Come è stato chiarito dall’Autorità medesima con la Determinazione n. 13 del 28/07/2004, e confermato con le successive Deliberazioni nn. 22 e 86, rispettivamente del 13/06/2006 e del 14/11/2006, l’art. 154, comma 2 del DPR 554/99 intende definire un contratto aperto come un contratto riferito ad un determinato arco di tempo che prevede, come oggetto, l’esecuzione di lavorazioni che sono singolarmente e distintamente definite nel loro contenuto prestazionale ed esecutivo ma non nel loro numero. In base a ciò tali forme di contratto possono essere applicabili unicamente a lavorazioni inerenti la manutenzione ordinaria e straordinaria ed alle lavorazioni definite di pronto intervento in quanto non programmabili, né prevedibili.