Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 103 del 23/11/2011 - rif. 10-32081;Fasc. 444/2010

Deliberazione n. 103 del 23/11/2011 - rif. 10-32081;Fasc. 444/2010 d.lgs 163/06 Articoli 130 - Codici 130.1
Affidare l’incarico di coordinatore per la sicurezza ad una associazione temporanea di professionisti, ovvero ad un soggetto giuridico diverso dal singolo professionista, pare configurarsi come affidamento del “coordinamento” della sicurezza in luogo di individuare ed affidare al singolo professionista l’incarico di “coordinatore” in quanto in possesso di specifici e professionalmente qualificati requisiti personali. La distinzione, ancorché semantica, appare rilevante poiché in un caso si affida la sola attività, senza responsabilità personale diretta, mentre nell’altro si investe il singolo di una piena responsabilità, derivante dall’attribuzione personale dell’incarico assegnato. Pertanto l’assegnazione dell’attività di coordinamento in luogo dell’affidamento dell’incarico di coordinatore della sicurezza appare non conforme al principio dell’unicità ed unisoggettività di detto incarico derivante dal combinato disposto di cui agli articoli 90 e 98 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., la cui ratio è rappresentata dall’opportunità di concentrare l’adozione degli atti di competenza del coordinatore della sicurezza in capo ad un unico soggetto, ai fini di certezza e celerità dell’azione amministrativa, nonché di ineludibile responsabilità personale. (cfr. Deliberazione n. 321 del 17/12/2003).