Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 39 del 17/12/2013 - rif.

Deliberazione n. 39 del 17/12/2013 - rif. d.lgs 163/06 Articoli 142, 144 - Codici 142.1, 144.1
Rif. normativi: art. 143, comma 8, del D. Lgs. 163/2006 - In una concessione per la gestione, ristrutturazione ed ampliamento di una RSA e la progettazione, realizzazione e gestione di un asilo nido, l’aumento della durata della concessione da 21 a 35 anni per ristabilire l’equilibrio economico finanziario alterato per effetto dell’imprevista esigenza di maggiori lavori, ( “non programmabili dal gestore all’atto dell’offerta”), altera in modo rilevante i termini economici alla base della gara di concessione, nel caso di specie a pochi anni dalla aggiudicazione stessa, a fronte di lavori integrativi di entità limitata. In ogni caso, ai fini di valutare eventuali modifiche alla convenzione, finalizzate a ristabilire, per l’intervenuta ed imprevedibile esigenza di maggiori lavori, l’equilibrio economico della concessione, la S.A. avrebbe dovuto limitare le modifiche alla misura strettamente connessa a tali ulteriori lavori, restando, invece, a carico del concessionario eventuali maggiori costi sostenuti per lavori contemplati nel progetto iniziale.
Deliberazione n. 39 del 17/12/2013 - rif. d.lgs 163/06 Articoli 142, 144 - Codici 142.1, 144.1
Rif. normativi: art. 143, comma 8, del D. Lgs. 163/2006 - Al di fuori delle situazioni che consentono di modificare il PEF per ripristinare il necessario equilibrio fra le prestazioni richieste al concessionario ed i ricavi conseguibili, individuate dall’art. 143, comma 8, del D. Lgs. n. 163/2006, non è consentito, di regola, modificare i termini economici del rapporto nel corso del suo svolgimento in quanto, così facendo, verrebbe del tutto vanificato lo scopo del meccanismo concorrenziale di scelta del contraente (cfr. al riguardo, Consiglio di Stato, Sez. V, sentenza n .113/2011, e ACVCP deliberazione n. 2/2010). Il contratto di concessione deve prevedere le modalità di revisione del Piano economico finanziario e i presupposti e le condizioni di base che determinano l’equilibrio economico-finanziario degli investimenti e della connessa gestione, al fine di verificarne la copertura per tutto l'arco temporale prescelto.