Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 23 del 20/06/2014 - rif. Rif. Fascicolo 579/12/VICO L2 (ex NA3)

Deliberazione n. 23 del 20/06/2014 - rif. Rif. Fascicolo 579/12/VICO L2 (ex NA3) d.lgs 163/06 Articoli 132 - Codici 132.1
Non è da considerarsi conforme all’art. 132 del D.lgs. 163/2006 (ex art. 25 della L. n. 109/94) l’operato del RUP, laddove le varianti siano imputate a fatti imprevisti ed imprevedibili, mentre le concrete circostanze che hanno determinato le varianti appaiano in parte più propriamente riconducibili a carenze progettuali, ricadenti sull’amministrazione e non sull’impresa appaltatrice. Il carattere d’imprevedibilità non si ravvisa in relazione alla necessità dell’adeguamento del progetto allo stato dei luoghi a seguito del rilievo topografico di dettaglio effettuato dall’impresa. Conseguentemente è necessaria un’attenta valutazione, da parte della stazione appaltante, delle responsabilità dei professionisti incaricati della progettazione, nonché un circostanziato esame degli obblighi dell’operatore economico, contrattualmente stabiliti.