Massime per Atto Ricercato: Deliberazione n. 8 del 30/09/2014 - rif. Fascicolo n. 1924/2012

Deliberazione n. 8 del 30/09/2014 - rif. Fascicolo n. 1924/2012 d.lgs 163/06 Articoli 132 - Codici 132.1
OGGETTO: Istruttoria relativa all’appalto per l'esecuzione dei lavori di messa in sicurezza idraulica e ristrutturazione delle banchine in sponda Dx e Sx nel Porto Canale di Fiumicino. Importo lavori Euro 8.733.241,27. STAZIONE APPALTANTE: Autorità Portuale di CIVITAVECCHIA- Non è coerente con le previsioni dell’art. 25, terzo comma, secondo periodo della l. 109/94 (ora art. 132, terzo comma, secondo periodo del d. lgs. 163/2006), una perizia di variante definita “migliorativa” consistente in una mera rielaborazione del progetto esecutivo all’origine non ottimale, e non motivata invece da obiettive esigenze derivanti da circostanze sopravvenute e imprevedibili, bensì ragionevolmente prevedibili, se il progetto fosse stato preceduto dalle indagini e dalle rilevazioni secondo i criteri prescritti dalle norme.
Deliberazione n. 8 del 30/09/2014 - rif. Fascicolo n. 1924/2012 d.lgs 163/06 Articoli 240 - Codici 240.1
Il responsabile del procedimento deve valutare attentamente la fondatezza delle riserve ai fini del raggiungimento del limite del dieci per cento dell’importo contrattuale per la procedura accelerata di componimento bonario del contenzioso; in caso contrario, la mancata tempestiva valutazione finalizzata ad assumere decisioni inerenti l’attivazione o meno della procedura, è in contrasto con le disposizioni di cui all’art. 31-bis della l. 109/94, ora art. 240 del d. lgs 163/2006.