Massime per Atto Ricercato: Deliberazione del 25/10/2000

Deliberazione del 25/10/2000 legge 109/94 Articoli 8 - Codici 8.1
Alle procedure di gara bandite prima del 28 luglio 2000 (data di entrata in vigore del D.P.R. 554/99), è applicabile la normativa di cui all'art.23 del D.Lgs.406/91, ove è disposto che, qualora nell'appalto siano ricomprese opere rientranti in più categorie dell'ANC, l'ente aggiudicatore richiede nel bando l'iscrizione all'Albo stesso per la sola categoria prevalente, costituendo ciò presupposto necessario e sufficiente per la partecipazione delle imprese interessate, salvo il caso che, per comprovati motivi tecnici, evidenziati in sede progettuale, l'amministrazione ritenga indispensabile richiedere anche l'iscrizione in altre categorie e purché l'importo dei lavori delle categorie stesse singolarmente considerato sia almeno pari al 20% dell'importo complessivo dell'appalto.
Deliberazione del 25/10/2000 legge 109/94 Articoli 34 - Codici 34.1
L'art.34, co.1, della legge 11 febbraio 1994, n.109 e s.m., nella parte in cui prevede che l'affidamento in subappalto o in cottimo è consentito a condizione che i concorrenti all'atto dell'offerta abbiano indicato i lavori o le parti dell'opera che intendono subappaltare o concedere in cottimo, deve essere inteso nel senso che la mancata indicazione nell'offerta delle parti di opera che si intendono subappaltare comporta l'impossibilità per il committente di autorizzare affidamenti di lavorazioni non indicate in quella sede e, di conseguenza, comporta l'obbligo per l'aggiudicataria di eseguirle in proprio.