Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 13 del 16/01/2008 - rif. PREC468/07

Parere di Precontenzioso n. 13 del 16/01/2008 - rif. PREC468/07 d.lgs 163/06 Articoli 118, 40, 64 - Codici 118.1, 40.3, 64.1
Alle categorie a qualificazione obbligatoria, anche se di importo superiore al 15 per cento dell’importo complessivo dell’appalto, non comprese nell’elenco delle categorie altamente specializzate (quale la OS24), qualora siano indicate nel bando di gara come categorie scorporabili, non si applica mai lo speciale divieto di subappalto di cui all’articolo 13, comma 7 della legge 11 febbraio 1994, n.109 e s.m., oggi articolo 37, comma 11, del d. Lgs. 12 aprile 2006, n. 163, mentre si applica sempre la disposizione che ne permette l'esecuzione da parte dell'aggiudicatario soltanto se in possesso della relativa qualificazione (cfr. determinazione 25/2001).
Parere di Precontenzioso n. 13 del 16/01/2008 - rif. PREC468/07 d.lgs 163/06 Articoli 28 - Codici 28.1
Per quanto attiene alla modalità di calcolo degli importi delle singole categorie di lavorazione, si precisa che le stesse devono essere calcolate al lordo del costo della sicurezza, in quanto la somma degli importi delle singole lavorazioni deve dare l’importo totale dell’appalto, parametro sul quale si effettua la qualificazione dei concorrenti, ai sensi dell’articolo 95, comma 1, del d.P.R. primo dicembre 1999, n. 554.
Parere di Precontenzioso n. 13 del 16/01/2008 - rif. PREC468/07 d.lgs 163/06 Articoli 73 - Codici 73.1
La chiusura e la controfirma sui lembi di chiusura assolvono alla funzione di garantire la segretezza, l’identità e l’immodificabilità della documentazione e dell’offerta. Qualora il bando prescriva la sigillatura delle buste con nastro adesivo, laddove le garanzie essenziali sulla segretezza del plico siano comunque assicurate, come ad esempio utilizzando la ceralacca, trova applicazione il c.d. criterio teleologico, secondo cui nelle gare per l’aggiudicazione dei pubblici contratti le prescrizioni sulle formalità di presentazione delle offerte rilevano, ai fini dell’esclusione dalla gara medesima, quando rispondono ad un particolare interesse dell’amministrazione e sono tese a garantire la parità dei concorrenti.