Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 87 del 20/03/2008 - rif. PREC56/08/L

Parere di Precontenzioso n. 87 del 20/03/2008 - rif. PREC56/08/L d.lgs 163/06 Articoli 39, 68 - Codici 39.1, 68.1
L'abilitazione di cui alla l. 5 marzo 1990, n. 46 costituisce un requisito di esecuzione che può, tra l’altro, essere comprovato dall'impresa appaltatrice in fase esecutiva proponendo come responsabile delle attività in questione un tecnico in possesso dei relativi prescritti requisiti.
Parere di Precontenzioso n. 87 del 20/03/2008 - rif. PREC56/08/L d.lgs 163/06 Articoli 64 - Codici 64.1
Le stazioni appaltanti, nel predisporre gli atti di una gara d’appalto, hanno l’onere di indicare con estrema chiarezza i requisiti richiesti alle imprese partecipanti, onde evitare che il principio di massima concorrenza tra le stesse imprese, cui si correla l’interesse pubblico all’individuazione della migliore offerta, possa essere in concreto vanificato da clausole equivoche non chiaramente percepibili dai soggetti partecipanti. Pertanto, le disposizioni con le quali siano prescritti particolari adempimenti per l’ammissione alla gara, ove indichino in modo equivoco taluni dei detti adempimenti, vanno interpretate nel senso più favorevole all’ammissione degli aspiranti, corrispondendo all’interesse pubblico di assicurare un ambito più vasto di valutazioni e, quindi, un’aggiudicazione alle condizioni migliori possibili.