Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 105 del 09/04/2008 - rif. PREC501/07/L

Parere di Precontenzioso n. 105 del 09/04/2008 - rif. PREC501/07/L d.lgs 163/06 Articoli 73 - Codici 73.1
La produzione della fotocopia del documento d'identità del dichiarante deve essere considerata elemento costitutivo dell'autocertificazione, rappresentando infatti requisito formale dell'autocertificazione stessa. In tal senso, l’allegazione di copia del documento di identità costituisce un adempimento volto a garantire l’esatta provenienza in ogni singola documentazione esibita, e pertanto è necessario produrre tante copie del documento quante sono le autocertificazioni ed autenticazioni di cui si deve garantire la provenienza.
Parere di Precontenzioso n. 105 del 09/04/2008 - rif. PREC501/07/L d.lgs 163/06 Articoli 64 - Codici 64.1
La portata vincolante delle prescrizioni contenute nel regolamento di gara esige che alle stesse sia data puntuale esecuzione nel corso della procedura, senza che in capo all’organo amministrativo, cui compete l’attuazione delle regole stabilite nel bando, residui alcun margine di discrezionalità in ordine al rispetto della disciplina del procedimento. Quindi, qualora il bando commini espressamente l’esclusione dalla gara in conseguenza di determinate prescrizioni, l’Amministrazione è tenuta a dare precisa ed incondizionata esecuzione a dette prescrizioni, restando precluso all’interprete ogni valutazione circa la rilevanza dell’inadempimento, la sua incidenza sulla regolarità della procedura selettiva e la congruità della sanzione contemplata nella lex specialis, alla cui osservanza la stessa Amministrazione si è autovincolata al momento del bando.
Parere di Precontenzioso n. 105 del 09/04/2008 - rif. PREC501/07/L d.lgs 163/06 Articoli 118 - Codici 118.1
In base a quanto disposto dall’articolo 13, comma 7, della legge 109/1994, testo coordinato con la l.r. Sicilia 2 agosto 2002, n. 7, il divieto di subappalto per le lavorazioni appartenenti alle categorie generali, di importo superiore al 15 per cento dell’importo complessivo dell’appalto, opera qualora il bando di gara lo preveda espressamente.