Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 232 del 23/10/2008 - rif. PREC198/08/S

Parere di Precontenzioso n. 232 del 23/10/2008 - rif. PREC198/08/S d.lgs 163/06 Articoli 91 - Codici 91.1.1
Nella procedura di selezione per la costituzione di un elenco di soggetti qualificati ad assumere incarichi ex art. 91 d. lgs. 12 aprile 2006, n. 163, relativi a prestazioni di importo superiore a 20.000 € ed inferiore a 100.000,00 €, è opportuno che le stazioni appaltanti si conformino ai seguenti principi: 1) adozione di idonei meccanismi riguardanti l’aggiornamento periodico dell’elenco, anche semestrale; 2) divieto di partecipazione del professionista singolarmente e come componente di un raggruppamento di professionisti, nonché divieto di contemporanea partecipazione a più di un raggruppamento; 3) principio della rotazione nella scelta dei nominativi inseriti nell’albo ai quali rivolgere la richiesta di offerta; 4) divieto del cumulo di incarichi, che può concretizzarsi nell’affidamento di non più di un incarico all’anno allo stesso professionista; 5) correlazione effettiva dell’esperienza pregressa richiesta al professionista alle tipologie progettuali delle quali necessita l’Amministrazione, così che le professionalità richieste rispondano concretamente alle classi e categorie cui si riferiscono i servizi da affidare (cfr. determinazione 1/2006).
Parere di Precontenzioso n. 232 del 23/10/2008 - rif. PREC198/08/S d.lgs 163/06 Articoli 2 - Codici 2.1
In merito alla questione concernente la precettività per le altre stazioni appaltanti delle disposizioni di una circolare del Ministero delle infrastrutture indirizzata ai Provveditorati regionali ed interregionali alle opere pubbliche, strutture periferiche del predetto Dicastero, si osserva che la stessa non può che costituire un modello operativo di riferimento di “best practises”.