Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 238 del 05/11/2008 - rif. PREC324/08/L

Parere di Precontenzioso n. 238 del 05/11/2008 - rif. PREC324/08/L d.lgs 163/06 Articoli 118, 40 - Codici 118.1, 40.1
I concorrenti, in fase di gara, hanno l’obbligo di dimostrare di essere in possesso delle specifiche qualificazioni in tutte le categorie scorporabili per le quali era previsto il divieto di subappalto e l’aggiudicatario, in fase esecutiva, può subappaltare, a soggetti in possesso delle specifiche qualificazioni, fino al 30% dei loro singoli importi, le lavorazioni delle categorie scorporabili non subappaltabili (cfr. determinazioni 25/2001 e 31/2002).
Parere di Precontenzioso n. 238 del 05/11/2008 - rif. PREC324/08/L d.lgs 163/06 Articoli 118, 73 - Codici 118.1, 73.1
La dichiarazione di subappalto, resa all’atto di presentazione dell’offerta, non è di per sé un requisito di partecipazione alle procedure di gara, con la conseguenza che la sua mancanza, la sua irregolarità o la sua incompletezza non costituiscono causa di esclusione dalla gara ma semplicemente preclude a chi ne sia risultato aggiudicatario la possibilità, in fase di esecuzione dei lavori, di fare ricorso al subappalto. In altre parole, non si tratta di un vizio che inficia la validità o l’ammissibilità dell’offerta, a meno che non venga in rilievo il diverso profilo del difetto in capo alla ditta concorrente della qualificazione necessaria per poter svolgere quei lavori.