Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 16 del 08/02/2012 - rif. PREC 293/11/L

Parere di Precontenzioso n. 16 del 08/02/2012 - rif. PREC 293/11/L d.lgs 163/06 Articoli 49 - Codici 49.1
istanze di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del d.Lgs. n. 163/2006 presentate dalla M.D. Viaggi srl e dal Comune di Castellana Grotte – “Trasporto scolastico con scuolabus, trasporto ed assistenza per soggiorno marino estivo per minori, servizi aggiuntivi ed analoghi”– Importo a base d’asta € 2.100.000,00 – S.A.: Comune di Castellana Grotte - Non è conforme agli artt. 47 e 48 della Direttiva Comunitaria 2004/18 e all’art. 49 del D.lgs. n. 163/2006 l’esclusione dell’avvalimento per il requisito di capacità tecnica relativo ai servizi analoghi. Secondo il dettato comunitario e nazionale, infatti, l’avvalimento dei requisiti speciali è, in linea di principio, di applicazione generale e consente al partecipante ad una gara di avvalersi dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico di un altro soggetto (cfr. AVCP Parere n. 22 del 09.02.2011, Consiglio di Stato, Sez. III, n. 6040 del 15.11.2011, Consiglio di Stato, Sez. V, ordinanza n. 512 del 02.02.2011).
Parere di Precontenzioso n. 16 del 08/02/2012 - rif. PREC 293/11/L d.lgs 163/06 Articoli 2, 41, 64 - Codici 2.1, 41.2, 64.1
La disciplina di gara può fissare requisiti di partecipazione ad una gara più rigorosi e restrittivi di quelli minimi stabiliti dalla legge, purché tali ulteriori prescrizioni non siano manifestamente irragionevoli, irrazionali, sproporzionati, illogici, in modo da non limitare indebitamente l’accesso alla gara agli operatori economici interessati (cfr. AVCP, Parere n. 59 del 07.05.2009; TAR Campania, Napoli, Sez. I, n. 471 del 26.01.2011; Consiglio di Stato, Sez. V, n. 426 del 02.02.2010). Si precisa che la ragionevolezza dei requisiti non deve essere valutata in astratto, ma in correlazione al valore dell’appalto ed alle specifiche peculiarità dell’oggetto della gara (cfr. AVCP, Parere n. 188 del 19.06.2008). Pertanto, in una procedura di gara bandita per l’affidamento del servizio trasporto scolastico con scuolabus, trasporto ed assistenza per soggiorno marino estivo per minori, servizi aggiuntivi ed analoghi, rispettano i principi di proporzionalità e ragionevolezza i requisiti di partecipazione fissati dal bando di gara relativi alla richiesta di un fatturato globale, da intendersi riferito alla totalità delle prestazioni svolte e non limitato ai soli servizi di trasporto passeggeri, pari al doppio della somma annua posta a base di gara e dello svolgimento negli ultimi tre anni di servizi di trasporto scolastico per importo non inferiore a 385.000,00 euro, ossia per un importo di poco superiore al valore annuale dell’appalto da affidare pari a 350.000,00 euro.