Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 31 del 08/03/2012 - rif. PREC 203/11/L

Parere di Precontenzioso n. 31 del 08/03/2012 - rif. PREC 203/11/L d.lgs 163/06 Articoli 38, 46 - Codici 38.1.5, 46.1
Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del D.Lgs. n. 163/2006 presentata da Impresa Lauria Antonio – Procedura negoziata senza preventiva pubblicazione del bando, ai sensi dell’art. 122, comma 7, d.lgs. n. 163/2006, per l’affidamento di lavori di miglioramento viabilità rurale - Importo a base d’asta € 190.427,55 - S.A.: Comune di Sulmona In virtù dell’art 46 del D.Lgs. n. 163/2006 le stazioni appaltanti possono invitare i concorrenti a completare o fornire chiarimenti in merito al contenuto dei soli “certificati, documenti e dichiarazioni presentati”, ossia già allegati agli atti di gara, relativi al possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione alla gara, mentre in ossequio al principio generale di par condicio dei concorrenti non possono conseguire l’integrazione postuma di un documento assente, non trattandosi in tal caso di rimediare a vizi puramente formali (cfr. AVCP Pareri n. 26 del 09.02.2011 e 67 del 7.5.2011, Consiglio di Stato, Sez. V, n. 5084 del 02.08.2010). Pertanto, è legittima l’esclusione dalla gara del concorrente che non abbia allegato alla domanda di partecipazione la dichiarazione relativa al requisito di cui all’art. 38, comma 1, lett. m-quater) del D.lgs. n. 163/2006, senza possibilità di invocare neppure l’errore scusabile, vista la chiarezza della documentazione di gara sul punto.