Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 61 del 18/04/2012 - rif. PREC 16/12/S

Parere di Precontenzioso n. 61 del 18/04/2012 - rif. PREC 16/12/S d.lgs 163/06 Articoli 46, 66 - Codici 46.1, 66.1
Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del D.Lgs. n. 163/2006 presentata dal Comune di [omissis] – “Affidamento in gestione del Palazzetto Comunale dello Sport in località [omissis] per la durata di due anni” – importo a base di gara euro 18.000,00 – S.A.: Comune di [omissis]- Non è legittima l’esclusione del concorrente che abbia presentato un’offerta incompleta, quando si tratti di porre rimedio ad incertezze o errori generati dalla formulazione delle clausole del bando di gara (Cons. Stato, sez. V, 6 marzo 2006 n. 1068; Id., sez. V, 4 febbraio 2004 n. 364; Id., sez. V, 4 luglio 2002 n. 3685). Il principio trova applicazione anche allorquando l’errore imputabile alla stazione appaltante non riguardi il contenuto della lex specialis di gara, ma le modalità tecniche della sua pubblicazione telematica. È consentita l’integrazione della documentazione amministrativa al concorrente il cui legale rappresentante, affetto da cecità assoluta, ha presentato una dichiarazione incompleta a causa delle modalità di pubblicazione telematica del bando di gara, risultate non conformi alla disciplina introdotta con la legge 9 gennaio 2004, n. 4, recante “Disposizioni per favorire l’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici”.