Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 66 del 18/04/2012 - rif. PREC 37/12/L

Parere di Precontenzioso n. 66 del 18/04/2012 - rif. PREC 37/12/L d.lgs 163/06 Articoli 133 - Codici 133.2
Istanze di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n) del D.Lgs. n. 163/2006 presentate dalle ditte LUCA E GABRIELE COSTANTINO COSTRUZIONI S.r.l. e LISTA APPALTI S.r.l. – Procedura aperta per l’affidamento dei lavori di recupero della capacità di invaso del serbatoio artificiale di Abate Alonia sul torrente Olivento - Importo complessivo lordo € 7.231.170,00 – Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso – S.A.: Consorzio di Bonifica Vulture e Alto Bradano- La necessità di provvedere alla riprogettazione di un intervento può comportare non un mero aggiornamento dei prezzi ad opere invariate, ma una diversa struttura dei prezzi, coerente con la nuova tipologia esecutiva resasi appunto necessaria, ovviamente rapportata al valore corrente di mercato.La congruità dei prezzi utilizzati dalla stazione appaltante per la predisposizione del progetto esecutivo e della legge di gara non può non essere correlata alla specificità dell’opera ed alle dimensioni dell’intervento da realizzare.
Parere di Precontenzioso n. 66 del 18/04/2012 - rif. PREC 37/12/L d.lgs 163/06 Articoli 49 - Codici 49.1.1
È legittima l’esclusione dalla gara del concorrente che, al fine di colmare la parziale carenza della qualificazione SOA, si avvalga di un’impresa ausiliaria anch’essa priva dell’intero requisito previsto dal bando. Il divieto di frazionamento del requisito di qualificazione disposto nei confronti di più imprese ausiliarie si applica anche ai rapporti tra impresa ausiliaria ed impresa ausiliata. Si delinea, quindi, una netta linea di demarcazione tra avvalimento, da una parte, e raggruppamenti temporanei di imprese o consorzi ordinari, dall’altra, essendo previsto esclusivamente per questi ultimi il frazionamento dei requisiti di partecipazione.