Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 104 del 27/06/2012 - rif. PREC 68/12/S

Parere di Precontenzioso n. 104 del 27/06/2012 - rif. PREC 68/12/S d.lgs 163/06 Articoli 68 - Codici 68.1
Obbligo di domicilio e di reperibilità dell’aggiudicatario – asserita lesività del favor partecipationis- Ai sensi dell’art. 68 D.lgs. 163/2006, non è consentito in via di principio alle stazioni appaltanti respingere un’offerta per il motivo che i servizi offerti non siano conformi alle specifiche tecnico-prestazionali di riferimento, purché nell’offerta stessa sia data prova, con qualsiasi mezzo appropriato, che le soluzioni alternative eventualmente proposte corrispondano in maniera equivalente ai requisiti richiesti in conformità alle suddette specifiche. E ciò in quanto, nell’ambito degli appalti pubblici, il principio della libera concorrenza trova applicazione, in primo luogo, nella fase della determinazione del contenuto del contratto oggetto di gara ovvero in quella di individuazione delle prestazioni richieste; pertanto, in tale sede, opera la disciplina sopra richiamata (sulle specifiche tecniche delle prestazioni contrattuali), in base alla quale deve essere evitata la predisposizione di prescrizioni di gara gratuitamente selettive, discriminatorie e avulse da esigenze oggettivamente collegate al concreto lavoro, servizio o fornitura da realizzare.