Massime per Atto Ricercato: Parere di Precontenzioso n. 158 del 27/09/2012 - rif. PREC 147/12/S

Parere di Precontenzioso n. 158 del 27/09/2012 - rif. PREC 147/12/S d.lgs 163/06 Articoli 77, 84 - Codici 77.1, 84.1
Appalto di servizi di ingegneria – Questioni di diritto intertemporale circa l’applicazione del disposto dell’art. 12 del D.L. n. 52 del 7 maggio 2012, convertito, con modificazioni, in legge 6 luglio 2012, n. 94 – Questioni relative alla presenza di un “giovane professionista” nei raggruppamenti temporanei – Irregolare composizione della Commissione giudicatrice dell’offerta economicamente più vantaggiosa- 84.1,77.1 La procedura di gara è illegittima nel caso in cui i punteggi assegnati alle offerte tecniche anziché essere resi noti esclusivamente nella seduta pubblica a ciò deputata, siano stati prima resi noti tramite pubblicazione sul sito web e sull’Albo pretorio
Parere di Precontenzioso n. 158 del 27/09/2012 - rif. PREC 147/12/S d.lgs 163/06 Articoli 84 - Codici 84.1
La nomina di una commissione di gara, composta da quattro membri non è conforme ai principi e alla normativa di settore, (cfr. art. 84 comma 2 Dlgs. 163/2006), che prevede che la commissione sia composta da un numero dispari di componenti.
Parere di Precontenzioso n. 158 del 27/09/2012 - rif. PREC 147/12/S d.lgs 163/06 Articoli 37, 90 - Codici 37.1, 90.1
Per poter partecipare all’affidamento di incarichi di progettazione in qualità di raggruppamento temporaneo non è necessario avere come associato un professionista abilitato da almeno cinque anni all’esercizio della professione, atteso che la norma parla soltanto di “presenza” di un giovane professionista, con evidenti finalità di carattere promozionale, non potendo essere intesa come prescrizione di un vero e proprio obbligo di associarlo al raggruppamento; pertanto, ai fini della valida partecipazione di un r.t.i. alle stesse procedure indette per l’aggiudicazione di servizi di, è sufficiente che nella compagine del raggruppamento sia prevista la presenza, con rapporto di collaborazione professionale o di dipendenza, di un professionista abilitato iscritto all’albo da almeno cinque anni, ma senza la necessità che questi assuma anche responsabilità contrattuali. La giurisprudenza amministrativa, ha chiarito come la prescrizione di cui trattasi, relativa alla necessaria presenza nella compagine del raggruppamento di un “giovane professionista”, risponda ad evidenti finalità di carattere “promozionale”, onde garantire allo stesso la possibilità di svolgere un utile apprendistato e arricchire il proprio bagaglio curricolare, ma non comporti l’obbligo di associare il giovane professionista al raggruppamento (Cons. Stato, sez. V, 24 ottobre 2006, n. 6347). Il requisito che richiede nelle gare per servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria che i raggruppamenti temporanei garantiscano la presenza di un professionista abilitato da meno di cinque anni, non viene interpretata letteralmente come un obbligo posto a pena di esclusione